Nell'ambito della strategia regionale per la crescita della competitività, in particolare nel segmento più innovativo proposto dall' Internet of Things, nel 2014 Regione Piemonte avvia l'iniziativa Smart Data Net con una duplice operazione: emette il "Bando regionale Internet of Data", a sostegno di progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale volto a stimolare la creazione di nuove competenze e lo sviluppo di nuovi servizi innovativi nel tessuto produttivo piemontese e avvia la realizzazione di Yucca, piattaforma abilitante precompetitiva a supporto dei soggetti coinvolti nel processo di innovazione (mondo della ricerca, delle imprese e delle istituzioni)

Il Bando IoD

50 progetti presentati, 23 progetti co-finanziati e una dotazione finanziaria di 12,1ML € (fondi POR FESR 2007-2013), a fronte di un valore complessivo di 20,8ML: sono questi i numero del Bando IOD, nato per realizzare servizi sperimentali nell’Internet of things sul territorio piemontese.

 

Il “Bando regionale a sostegno di progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale di applicazioni integrate e innovative in ambito Internet of Data – IoD”, ha consentito alla Regione Piemonte di valorizzare gli investimenti svolti per diventare un modello di riferimento per lo sviluppo delle reti a banda larga e delle attività di innovazione e ricerca su di esse svolte a favore del territorio e del suo sviluppo economico e sociale.

 

Obiettivo del Bando, infatti, è stato stimolare la creazione di nuove competenze e sviluppare nuovi servizi sperimentali nel tessuto produttivo piemontese per proseguire nell’attività di mantenimento delle piattaforme regionali per gli Open Data e per l’Internet of Things (IOTNET) e consentire la promozione della loro evoluzione in una infrastruttura aperta ai soggetti coinvolti nel processo innovativo (mondo della ricerca, mondo delle imprese e delle istituzioni) al fine di abilitare la diffusione di tecnologie innovative per la definizione di nuovi modelli di business su aree non adeguatamente servite dal mercato ICT fornendo servizi di integrazioni in ottica di Open Data, Big Data e IoT. Questo ha, quindi, consentito alle piccole e medie imprese, e/o ai loro raggruppamenti anche con grandi imprese, di acquisire nuove competenze sul mondo dell’Internet of Things (IoT) grazie alla collaborazione con organismi di ricerca per incrementare l’offerta di servizi innovativi delle stesse.

 

infografica progetti

Il Bando, la cui scadenza è avvenuta il 31 luglio 2014, ha visto la forte adesione del tessuto produttivo piemontese con la partecipazione di 193 beneficiari, in rappresentanza di grandi, piccole e medie imprese, oltre alle microimprese e agli organismi di ricerca pubblici e privati. Sono stati presentati 50 progetti per un costo totale complessivo di circa 45 mln di euro e un cofinanziamento richiesto di oltre 26 mln di euro.

Seguita la fase di valutazione, sono stati selezionati 23 progetti, il cui termine è stato fissato per alcuni al 31 luglio 2015 e per altri al 31 ottobre 2015, presentati da 140 beneficiari appartenenti alle Province di Torino, Cuneo, Verbano Cusio Ossola, Novara e Asti. Il costo totale degli interventi presentati è stato di più di 20 mln di euro, con un contributo erogato pari a 12 mln di euro.

Gli ambiti trattati sono stati principalmente quelli dell’ambiente, nella sua accezione relativa alle tematiche dei trasporti e del turismo; energia, riferita alle scuole e smart communities; salute; smart communities, applicata alla salute e all’ambiente; sicurezza, riferita alla salute e trasporti.

contributo

tipo sensore

 

Workshop 20/3/2015

Si è tenuto venerdì 20 marzo, alle ore 9.30, l' incontro tecnico di approfondimento sulla "Smart Data Platform" rivolto ai Capofila dei progetti ammessi a finanziamento del bando IoD.

Il workshop, organizzato da CSI-Piemonte e Regione Piemonte, si è svolto presso la sede del CSI-Piemonte, C.so Unione Sovietica 216 a Torino, Aula T13.

Si rivolge alle aziende che hanno preso parte al recente bando regionale IOD e ha l'obiettivo di illustrare funzionalità, road map e potenzialità della versione 1.0 piattaforma, recentemente rilasciata, approfondire le modalità di utilizzo e ascoltare bisogni e necessità delle aziende, all'interno di un workshop interattivo.

L'invito all'evento è stato esteso dai capofila a tutti i partner di progetto interessati allo sviluppo della piattaforma.

Sono disponibili le SLIDE presentate durante il workshop.

Workshop 19/11/2014

Sono disponibili in download le SLIDE del workshop tenutosi il 19 novembre 2014.

Video degli interventi

  • Smart Data Platform Overview  vai
  • Architettura Piattaforma e Documentazione  vai
  • Dati Condivisi  vai
  • Monitoraggio Tecnico  vai
  • Monitoraggio Fisico Finanziario e Procedurale  vai