Parallelamente alla sperimentazione indoor, sulla base degli stessi principi progettuali, è stata progettata e realizzata anche una stazione outdoor per la misura di parametri inquinanti tradizionali: Ozono (O3), Particolato fine (PM10), Biossido di Azoto (NO2), oltre a temperatura ed umidità.


Una stazione è stata installata sopra la cabina ARPA di Piazza Rebaudengo a Torino (stazione di monitoraggio di zona ad alto traffico veicolare), sono inoltre stati avviati progetti di acquisizione sperimentale di dati di qualità dell'aria nelle Province di Asti e del VCO.

 

Obiettivo di queste sperimentazioni è valutare la precisione e la affidabilità di misure di inquinanti mediante strumentazione non convenzionale ed a basso costo, per comprendere la fattibilità della integrazione di reti di monitoraggio ufficiali (che hanno costi di implementazione e di gestione molto alti) con strumentazione meno precisa ma molto più economica, bilanciando la minore precisione con la possibilità di avere punti di misura molto fitti: approccio che potrebbe costituire una interessante integrazione alle elaborazioni modellistiche (sia prognostiche che diagnostiche) sulla diffusione degli inquinanti.
La sperimentazione delle stazioni outdoor proseguirà presso altri siti regionali, tendenzialmente a fianco di cabine gestite da ARPA Piemonte.

 

Con la collaborazione di CSP è stata inoltre realizzata una camera di calibrazione per sensori, dotata al momento di teste di prelievo per la misura calibrata di NO2 e Formaldeide.