I libri cartacei tradizionali sono trasportati in una realtà virtuale, secondo il paradigma dell'Internet of Things.. I tre macro obiettivi del progetto sono:

    1. raccogliere dati geo-localizzati sugli spostamenti dei libri presenti nelle biblioteche scolastiche informali, così da sovrapporre alla mappa della rete libraria informale una mappa degli spostamenti e delle abitudini dei giovani lettori
    2. trasformare luoghi e libri in attori sociali intelligenti, utili alle persone, secondo il modello della smart city
    3. aumentare la consapevolezza di insegnanti che tra studenti sulle possibilità offerte dagli strumenti digitali

Dati condivisi 

Catalogo virtuale dei libri presenti sul territorio, mappa dei luoghi di raccolta e diffusione dei libri, registrazione dei movimenti in ingresso e in uscita dei libri nei diversi nodi di raccolta e di distribuzione della rete, dati statistici dell'efficienza relativa di ciascun nodo, dati di lettura sul territorio dei diversi libri.

sito webhttp://www.librare.org/

Soggetti coinvolti

TRIM srl, Celi srl, Ulixe Technologies srl, CSP innvoazione nelle Ict S.C.R.L., Università degli Studi di Torino

Luogo/Area geografica

Sperimentazione nella rete di scuole Torino Rete Libri.

 

Amministrazioni pubbliche coinvolte

Associazione Dschola. Comprensivo di Pavone Canavese, MIUR, Assessorato delle Politiche Educative della città di Torino, USR Piemonte, IIS Giulio.

Condividi