Data inizio01/09/2014
Data fine 31/07/2015

Obiettivi e descrizione

Il progetto fornisce un servizio di assistenza domiciliare a distanza, espressa attraverso personale medico-ospedaliero con l'ausilio di strumenti biomedicali innovativi che permette di ridurre i costi della spesa sanitaria nazionale. Il target identificato è quello dei pazienti over 65 affetti da scompenso cardiaco.
Il progetto prevede la realizzazione di 100 dispositivi indossabili ingegnerizzati ed integrati attraverso un sistema di telehelthcare allo scopo di realizzare un monitoraggio remoto in tempo reale dei pazienti affetti da questa patologia.
Il servizio è fruibile attraverso la piattaforma Smart Data Net in conformità ai paradigmi Internet of Things ed Internet of Data.


Living lab

Presentazione: Il progetto SMARTOWEAR prevede la costruzione di un living lab basato su un servizio di telemonitoring o telehealthcare, espresso attraverso il personale medico ospedaliero della Città della Salute di Torino, con l'ausilio di strumenti biomedicali innovativi.

Sono stati identificati come target di utenza 100 pazienti de-ospedalizzati affetti da scompenso cardiaco, selezionati da specialisti in base al quadro clinico. In dotazione a ciascun paziente altrettante fasce indossabili per il monitoraggio in tempo reale da remoto dello stato di salute.

Ciascuna fascia è opportunamente studiata e ingegnerizzata in modo da ospitare sensori tessili indossabili collegati ad un dispositivo di misura miniaturizzato: il sistema è stato progettato in modo non–invasivo e user friendly. L'utente utilizza un'APP per trasferire tramite reti 3G/4G le misure al centro operativo presso il reparto di cardiologia del AOU Citta della Salute e della Scienza di Torino Cardiologia 2, dove i medici dispongono di un sistema di gestione dedicato appositamente predisposto, che consente loro di valutare se e come intervenire tempestivamente nella correzione della terapia, oppure se attivare un contatto esplorativo con il paziente stesso (o i suoi caregiver).

Il servizio sperimentale consente di raccogliere un campione significativo di dati medicali, che possono essere elaborati e opportunamente anonimizzati a livello di server centrale, per consentire il conferimento in modalità Open di un subset informazioni sulla piattaforma SDP: dati estratti rispetto ai parametri vitali dei pazienti, fattori di correlazione dei dati rilevati rispetto alla strumentazione clinica tradizionale, dati statistici di contesto, fattori di ricaduta sull'organizzazione dei servizi del reparto di cardiologia.

Attori: 100 pazienti de-ospedalizzati affetti da scompenso cardiaco

Luogo/Area geografica: Piemonte, Policlinico Città della Salute di Torino

Periodo sperimentazione: Maggio2015 - Luglio 2015

 

Amministrazioni pubbliche coinvolte

Città della Salute di Torino e Assessorato Sanità Regione Piemonte

Dati condivisi con l'ecosistema

Una volta al giorno vengono inviati i dati (Dati pazienti scompensati anonimizzati: quantità di liquido polmonare rilevato nell'alveolo, età paziente, sesso paziente, altezza, classificazione peso, superficie corporea, residenza, ID utenza, timestamp, bioimpedenza) anonimizzati che vengono raccolti in un file json trasmesso a sua volta alla SDP tramite uno stream


 

Capofila

Nome Azienda CapofilaMTM-TECH

Partners

  • Politecnico di Torino
  • CSP
  • ASTEL
  • BALLESIO

 

Valore economico progetto

636.125 €

Contributo

399.413 €

Condividi